arte · bologna · lifestyle · mostre

Frida Kalho e la collezione Gelman

“Non sono malata. Sono rotta. Ma sono felice, fintanto che potrò dipingere”

Ho scoperto la pittura di Frida Kalho anni fa, per caso. Ed è stato amore a prima vista.

Dopo averla ammirata alle Scuderie del Quirinale nel 2014 e cercata al Malba di Buenos Aires, sapere che quest’anno sarebbe arrivata proprio a Bologna mi ha riempito di gioia.

Da settimane cercavo di andarci ma, per un motivo o per un altro, ho sempre dovuto rimandare.  E ieri, finalmente, ce l’ho fatta.

mostra-arte-messicana21-670x435-palazzo-albergati
credits: http://www.palazzoalbergati.com

L’esposizione è fino al 26 marzo 2017 a Palazzo Albergati, lo stesso che due anni fa ha ospitato la stupenda mostra di Escher.

Si parte con i ritratti di Natasha Gelman e ci si addentra nella cultura messicana e nella vita di Frida e Diego attraverso dipinti, fotografie, disegni, litografie e abiti tradizionali.

34-nickolas-muray-frida-a-new-york
credits: http://www.artribune.com
frida-kahlo-autoritratto-con-treccia-1941-the-jacques-and-natasha-gelman-collection-of-20th-century-mexican-art-and-the-vergel-foundation-cuernavaca
credits: http://www.artribune.com

“L’amore? Non so. Se include tutto, anche le contraddizioni e i superamenti di sé stessi, le aberrazioni e l’indicibile, allora sì, vada per l’amore.
Altrimenti, no.”

frida-kahlo-ritratto-di-diego-rivera-1937-the-jacques-and-natasha-gelman-collection-of-20th-century-mexican-art-and-the-vergel-foundation
credits: http://www.artribune.com

Al piano di sopra troverete, oltre a degli abiti tradizionali e alla ricostruzione della camera da letto della Kalho, anche degli abiti disegnati da grandi stilisti, come Valentino o Ferrè, ispirati proprio alla pittrice.

dav

dav

dav

dav

Ho sentito delle persone lamentarsi all’uscita, si aspettavano di trovare molte più opere di Frida Kalho. Ma questa non è un’esposizione dedicata a Frida, anche se ne diventa la protagonista assoluta, bensì alla cosiddetta rinascita messicana.

la-collezione-gelman-arte-messicana-del-xx-secolo-palazzo-albergati-bologna-3
credits: http://www.palazzoalbergati.com
la-collezione-gelman-arte-messicana-del-xx-secolo-palazzo-albergati-bologna-5
credits: http://www.palazzoalbergati.com
mostra-arte-messicana31-670x435-palazzo-albergati
credits: http://www.palazzoalbergati.com

Io mi ritengo soddisfatta, avevo già visto tutte le opere di Frida presenti, ma il percorso della mostra mi ha permesso di comprendere meglio il contesto storico e culturale del Messico in cui Frida ha vissuto.

Che vi stiate avvicinando per la prima volta all’opera di Frida o che ne siate già esperti, vi consiglio comunque di visitare questa mostra. Vi emozionerà.

02-frida-kahlo-autoritratto-come-tehuana-o-diego-nei-miei-pensieri
credits: http://www.artribune.com

E quanto a te, Frida, mi hai di nuovo colpito al cuore e commosso. La prossima volta spero di incontrarti a casa tua, alla Casa Azùl.

Buon week-end!

Effe

 

 

2 risposte a "Frida Kalho e la collezione Gelman"

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione /  Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione /  Modifica )

Connessione a %s...